Dial

Dial Marine Srl
Contr. Donnici - 88021 Borgia (CZ)


whatsapp
Taormina

Circumnaviga la più bella e grande isola del Mediterraneo: la Sicilia


Un viaggio con vento in poppa quello che vi condurrà da Tropea verso la Sicilia che qualunque rotta voi prendiate, saprà stupirvi e lasciarvi estasiastiSuperato il mare spesso mosso dello stretto di Messina, dove spesso si concentra il dispettoso vento di maestrale, potrete scegliere se seguire la costa settentrionale o quella meridionale. E’ un susseguirsi di tratti diversi di costa, figlie della stessa madre e belle seppur diverse come lei. Così si presenta la Sicilia del Sud; siti archeologici intervallati da ampie spiagge dove il mare si fa profondo e limpido. Un viaggio con vento in poppa quello che vi condurrà da Tropea verso l’Isola Bella, un’affascinante isolotto collegato alla terraferma da una sottile lingua di sabbia che scompare con l’alta marea e che dunque la rende raggiungibile soltanto con delle piccole imbarcazioni. Navigare lungo la Costa Settentrionale dell’isola vuol dire andare alla scoperta di gioielli unici come Cefalù, Tindari, Capo Gallo e Mondello; potrete gettare l’ancora in molti approdi silenziosi e riparati che lasceranno a bocca aperta anche i navigatori più esperti.
 
La Costa Settentrionale Tirrenica si sviluppa da Capo Peloro, nei pressi di Messina, a Capo Lilibeo vicino Marsala e si presenta normalmente alta e frastagliata, con ampie e frequenti insenature. Procedendo da Messina in direzione di Trapani si vedono il promontorio di Capo Milazzo sporgente verso l'arcipelago eoliano ed il Golfo di Patti chiuso verso occidente da Capo Calavà e da Capo d'OrlandoLa costa prosegue poi in rettilineo fino a Cefalù dove si apre il Golfo di Termini Imerese separato dal Golfo di Palermo da Capo Zafferano. Giunti ormai a poche decine di chilometri da Trapani si incontra il Golfo di Castellamare con le sue alte scogliere della Riserva dello Zingaro. Il golfo si chiude con Punta Raisi, mentre qualche chilometro ancora più a oriente si trova il massiccio e roccioso Capo Gallo, che insieme all’Isola delle Femmine forma una piccola Riserva protetta e frequentata soprattutto da sub. 
Da Trapani a Marsala si sviluppa il breve tratto di Costa Occidentale della Sicilia, il paesaggio costiero muta gradualmente rispetto alle alte scogliere dell'ultima parte della costa settentrionale, presentandosi basso e sabbioso. 

 

NewCondition 0.00
Pre-Order
invictus-fx190 invictus-fx190 invictus-fx190
NewCondition 0.00
Pre-Order
invictus-fx200 invictus-fx200
NewCondition 0.00
Pre-Order
invictus-fx240
NewCondition 0.00
Pre-Order
invictus-fx270 invictus-fx270
1 2 2
La Costa Meridionale della Sicilia, di fronte alle coste dell’Africa settentrionale mantiene questa caratteristica morfologica lungo tutto il suo sviluppo meridionale fino a Capo Passero è l'estrema punta sud-orientale della Sicilia continentale e dà anche il nome dell'isola che si trova a pochi metri di distanza.
Solo piccole insenature interrompono la monotonia e la linearità della costa presso alcuni tra i principali centri costieri come Mazara del Vallo.
La Costa Ionica, ad est, è più varia, percorsa da sud verso nord, si presenta al principio bassa e articolata in tre maggiori insenature:
il
Golfo di Noto, racchiuso tra Capo Passero e Capo Murro di Porco.
Il Golfo Augusta, Sicilia ionica, delimitato dall'omonimo promontorio a nord e dalla penisola di Siracusa a sud, che ospita il più grande porto commerciale della Sicilia.
Il Golfo di Catania versante costiero della maggiore pianura siciliana, presenta una spiaggia di sabbia dorata ma al suo termine la costa riprende ad essere alta e rocciosa con una serie di fiordi tra cui quello di Brucoli.
A nord di Catania il paesaggio costiero torna ad essere contrassegnato dalla presenza di alte scogliere ricche di suggestive insenature sino a Messina. 
In corrispondenza della Stazione Centrale di Catania la costa si presenta alta e a strapiombo, viene chiamata, 
Scogliera d'Armisi, e vi si trovano delle grotte laviche erose dal mare quasi del tutto inaccessibili da terra, ma possono essere raggiunti con le imbarcazioni.
Ad iniziare dal molo foraneo sud del porto la costa diviene sabbiosa e forma la
Spiaggia della PlaiaDopo circa 18 km la costa ritorna rocciosa, tuttavia le rocce sono di diversa composizione, per lo più calcaree che formano piccole baie, quasi sempre scoscese a picco sul mare, che danno al paesaggio immagini di incomparabile bellezza come a Taormina o ad Acireale.
Partenza da: Porto Turistico di Tropea
Come creare un sito web con Flazio